Gli Chef

MAURO ELLI | Il Cantuccio, Albavilla (CO) | www.mauroelli.com
Di origini lombarde, viaggia in Scozia, in Svizzera a St. Moritz, a Portofino, in Riviera Ligure prima di aprire il suo locale dove può essere Chef-Patron ad Albavilla nel cuore del’Alta Brianza a pochi passi dal lago di Como. E’ proprio qui nel 2007 Mauro Elli riceve il prestigioso riconoscimento che lo ha consacrato come chef di successo a livello mondiale: la stella Michelin, che conserva tutt’ora. La passione di sempre per la cucina si traduce oggi anche nell’insegnamento. Mauro infatti oltre ad essere professore presso l’Istituto Alberghiero G.Brera di Como e anche docente presso ALMA la Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Gualtiero Marchesi a Colorno, Parma. Il carattere estroverso di Mauro si esprime anche nella sua cucina fatta di passione e creatività. Una cucina saporita e coinvolgente, che non mira a semplici imitazioni di altri.

 

FABRIZIO FERRARI | Al Porticciolo 84, Lecco (LC) | www.alporticciolo84.it
Al Porticciolo 84 è da quasi trent’anni anni un punto di riferimento per la ristorazione di alta qualità nel territorio lecchese, famoso per la cucina di pesce. Dal 2004 è il figlio Fabrizio a occuparsi della cucina: giovane e creativo chef, Fabrizio Ferrari porta con se contaminazioni orientali e uno stage nella faticosissima cucina del Noma con René Redzepi. Ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti tra cui una stella assegnatagli dalla guida Michelin dal 2006. Dal 2012 il ristorante fa parte dell’Associazione Jeunes Restaurateurs D’Europe.

 

 

STEFANO BINDA, Nuova Trattoria Dac a Trà, Castello Brianza (LC) | www.dacatra.it

Ogni piatto deve raccontare una storia: questa è la filosofia di Stefano Binda. Il Dac a Trà (letteralmente “Dagli retta!”) è innovazione, genuinità, creatività, una cucina italiana contemporanea, autentica e innovativa e ricerca continua sempre nel rispetto del territorio,  Tra i soci del Dac a Trà troviamo Mauro Tassotti e Roberto Donadoni che, prima di avvicinarsi al mondo della ristorazione, erano calciatori. L’arrivo dello Chef Binda nella loro cucina ha portato una ventata di innovazione ed eleganza.
Fin da giovane Stefano capisce che la sua strada è l’alta cucina: studia all’istituto alberghiero e subito dopo il diploma viaggia in Francia e in ristoranti rinomati come quello di Enrico Crippa e Antonino Cannavacciuolo. Una volta affinata la sua preparazione torna in Brianza dove inizialmente lavora al San Gerolamo di Lecco e poi si sposta al Dac a Trà a Castello di Brianza (LC). Qui, nel 2013, ottiene la stella Michelin.

 

CLAUDIO PRANDI, Chef storico Ristorante Hotel Il Griso, Lecco (LC)

Il rigore progettuale, la purezza di sapori distinguibili, la sostanza piuttosto che l’ apparenza: lo Chef Claudio Prandi pietra miliare della città di Lecco al Ristorante Hotel Il Griso e pioniere della cucina degli anni ’70, fa sempre parlare di sè e del suo attaccamento alla città. Due stelle Michelin in una persona semplice, un uomo che ha dedicato 50 anni della sua vita alla cucina e al “far star bene” e il risultato è una grandissima stima, un lungo elenco di riconoscimenti di colleghi e recensioni sulle migliori testate e guide nazionali e internazionali. Francia, Svizzera, Giappone…la Brianza e infine Lecco. Il nomadismo che caratterizza tutti gli chef trova un equilibrio nel 1968 quando inizia a guidare la cucina del Ristorante Hotel il Griso di Malgrate (LC) fino al 2001. Lui è il primo di tutti ad aver portato alto il valore della nostra città..

 

 

GIANNI TARABINI, La Présef La Fiorida, Mantello (SO) | www.giannitarabini.it

Si definisce un artigiano del cibo che medita sulle pietanze che propone perché ognuna di loro racconta una storia. Come quelle imparate da sua nonna Carmela che gli trasmette amore e passione per questo lavoro e che lo spinge a Monza sotto la guida dello Chef Erminio Curti, amico di Gualtiero Marchesi. Impara che le materie prime devono essere freschissime e di stagione e questa è la sua condzione necessaria per poter lavorare bene. La Fiorida rappresenta il vero salto professionale dove può mettere in pratica le sue teorie culinarie: un agriturismo che ripropone la filiera agricola di quasi tutti i prodotti più conosciuti della Valtellina. Nel novembre 2013 ottiene la stella Michelin.

 

 

THEO PENATI, Pierino Penati, Viganò (LC) | www.pierinopenati.it

La sua esperienza, ottenuta nelle cucine dei ristoranti in cui ha lavorato, da Londra a Tokyo, è costantemente valorizzata dal lavoro di ricerca svolto sul modo di cucinare. Il Ristorante Pierino Penati rappresenta da tempo una ristorazione stellata di altissimo livello dedicata al far star bene, nella brianza lecchese. Nel 2009 nasce il progetto One Off dedicato ad un target giovane – e nel 2013 il progetto Verde, un importante idea di sviluppo eco-sostenibile della ristorazione. Nel 2014 con Cucina Evolution pone la salute del fisico e della mente come priorità della ristorazione. La necessità di star bene per essere performanti nella vita e nel lavoro passa attraverso una sana alimentazione, ma non per questo meno gustosa ed appagante.

 

 

GIANCARLO MORELLI | Pomiroeu, Seregno (MB) | www.pomiroeu.it
Energia dirompente, sensibilità geniale, concretezza visionaria, autenticità realista, creano una “firma” eclettica e inconfondibile: Giancarlo Morelli. Tra i fornelli non smette di stupire: creativo e appassionato, si rivela per quello che è, una persona pura dal palato sopraffino e dal gusto raffinato, uno chef che non dimentica il proprio passato e le proprie origini, un uomo generoso che mantiene fede alla propria genuinità. Oggi, al Pomiroeu di Seregno, Giancarlo vanta il prestigioso conferimento della stella Michelin, l’inserimento del ristorante tra i presenti nel circuito “Associazione Le Soste”, il ruolo di consigliere nell’”Associazione Ristoratori Golfisti”. Nel 2012 il lancio di un ristorante in Marocco “Pomiroeu Marrakech” e nel 2013 la partnership con il Phi Beach a Baja Sardinia sono una prova dell’estensione fisica e concettuale del Pomiroeu e di Giancarlo.